Linee Guida servizi on line per la sanità

Federsanità ANCI su incarico del Dipartimento per la Digitalizzazione della Pubblica Amministrazione e l’Innovazione Tecnologica ha elaborato le Linee Guida per l’Innovazione digitale delle aziende sanitarie .

Il CAD – Codice dell’Amministrazione Digitale (rif. [1]), come è noto, definisce il quadro di regole che governano il funzionamento della PA del futuro – digitalizzata, efficiente e più produttiva – ed introduce nell’ordinamento un vero e proprio diritto, in capo a cittadini ed imprese, di richiedere alla PA servizi “in digitale”: famiglie e imprese possono pretendere di interagire con tutte le amministrazioni centrali e locali attraverso strumenti digitali, con conseguente riduzione di tempi e costi.

Il progetto esecutivo “Innovazione digitale delle Aziende Sanitarie” prevede un’azione congiunta volta ad “accelerare il processo di innovazione digitale delle Aziende Sanitarie” attraverso la definizione e diffusione di Linee Guida (LG), condivise tra tutti gli attori interessati, per l’implementazione di Servizi Prioritari (SP) da erogare in modalità on line (a partire dai risultati conseguiti con la convenzione del 5 febbraio 2009), nonché rafforzare il percorso di attuazione di quanto previsto dal Codice dell’Amministrazione Digitale (CAD) (rif. [1]), consentendo di far conseguire alle Pubbliche Amministrazioni (PA) efficienza ed economicità dell’azione amministrativa.

I servizi prioritari su cui focalizzare le attività di semplificazione e digitalizzazione sono stati individuati e
sono i seguenti:

Servizio prioritario
SPPR Servizi di prenotazione on line
SPPA Servizi di pagamento on line
SPRE Servizi di refertazione on line
SPFA Servizi di fatturazione elettronica

Il presente documento è una bozza e indica:
a) la modellazione finale dei servizi prioritari identificati;
b) le modalità per la loro implementazione, nel rispetto di quanto previsto dal quadro normativo
complessivo in materia;
c) l’associazione per ciascuno dei servizi di una o più soluzioni di riferimento già attuate da una o più
Aziende Sanitarie (AS).

Il documento deve ancora essere condiviso con gli stakeholder dal cui confronto si aspettano contributi aggiuntivi, puntualizzazioni e modifiche al testo.

Comments are closed.